Minivocabolario: i parametri

0
(0)

In questa breve guida ti spiegherò cosa sono i parametri, in particolar modo applicate alla programmazione del micro controllore Arduino.

Parametri

Vediamo ora i parametri e per farlo ci lanceremo immediatamente con uno sketch d’esempio, le basi ormai dovremmo averle.

Immaginiamo lo sketch precedente che però non sommi ogni volta 1 alla nostra variabile ma che ci lasci la libertà di scegliere di quanto vada ogni volta incrementato.

//Parametri 9minuti.it

int numero = 0;

void aggiungiUno(int incremento){

  numero = numero + incremento;

  Serial.println(numero);

}


void setup() {

  Serial.begin(9600);
}

void loop() {

  aggiungiUno(4);

  delay(1000);      
}

Lo sketch incrementerà ad ogni giro del loop() la variabile numero di 4.

5 – A differenza di prima ora abbiamo un parametro.

Il parametro è a tutti gli effetti una variabile e quindi avrà un tipo e un nome.

7 – Questa riga si può anche scrivere, in forma abbreviata, come

numero += incremento;

21 – Chiamata della funzione e passaggio del parametro 4, avremmo potuto ovviamente scrivere qualsiasi altro numero.

Vediamo uno sketch dove invece che un numero mettiamo come parametro una variabile.

//Parametri 9minuti.it

int numero = 0;
int incr = 10;

void aggiungiUno(int incremento){

  numero = numero + incremento;

  Serial.println(numero);

}


void setup() {

  Serial.begin(9600);
}

void loop() {

  aggiungiUno(incr);

  delay(1000);      
}

La variabile intera incr sarà il parametro che utilizzeremo per la nostra procedura, e di conseguenza avremo un incremento di 10.

Ora vorrei sottoporvi l’ultima ed importantissima cosa a proposito dei parametri. Le variabili dichiarate all’interno di una procedura, di una funzione o di un metodo, sono visibili solo dalla stessa. Cosa succederebbe quindi se noi dichiarassimo una variabile con lo stesso nome più volte ma in procedure diverse? Assolutamente niente, ed è anzi una pratica consentita e molto diffusa.

Prendiamo come esempio il medesimo sketch di sopra ma con il nome di una variabile modificata.

//Parametri 9minuti.it

int numero = 0;
int incremento = 10;

void aggiungiUno(int incremento){

  numero = numero + incremento;

  Serial.println(numero);

}


void setup() {

  Serial.begin(9600);
}

void loop() {

  aggiungiUno(incremento);

  delay(1000);      
}

Come potete vedere esistono due variabili di tipo intere chiamate incremento, una dichiarata ad inizio programma, e quindi globale, e una dichiarata come parametro della nostra procedura.

Il programma funzionerà perfettamente perché la variabile incremento all’interno della procedura non si rifà a quella globale ma a quella dichiarata come parametro.

Possiamo quindi dire che le variabili dichiarate all’interno di una procedura, funzione o metodo, hanno priorità rispetto alle variabili globali.


in aggiornamento

Votalo e aiutami a migliorare!

Rating medio 0 / 5. Numero di voti 0

Nessun voto per il momento, vuoi essere il primo?

Clicca sul tuo social preferito.

Cosa ho sbagliato?

Hai qualche consiglio per migliorare la qualità?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.